Stay-Santostefanese 0-3

19 Ottobre 2020

Terza sconfitta consecutiva per i ragazzi giallorossi

Stay O’ Party-Santostefanese 0-3

Reti: st 25’ e st 26’ Mondo, Albiero.

Stay: Favarin, Colangelo, Allara, Miglietta (22’ st Martinotti), Starno, Michelerio, Napolitano, Bellinghieri, Chiesa, Gentile (25’ st Carpinelli), Osellame (17’ st Boarino). A disposizione: Hoxha, Ombra, Grosso, Girino, Costanzo, De Francesco. Allenatore: Perotti. 

Se ci si fermasse solamente ai risultati la stagione di Stay O’ Party sarebbe tutta da dimenticare. Invece all’interno delle prestazioni si vede che c’è qualcosa di più di una semplice neopromossa che partecipa, incontrando difficoltà, per la prima volta al campionato di Promozione. Come con Novese e Arquatese, fino a metà secondo tempo sono proprio i giallorossi a fare la partita. Nonostante le tante assenze, e lo dimostra il folto numero di giocatori in tribuna con indosso la tuta di rappresentanza, Stay se la gioca alla pari contro una squadra costruita con tutti altri obiettivi. Nel primo tempo va più volte vicino al gol. Chiesa sulla sinistra semina il panico con le sue scorribande palle al piede. Ma al 12’ l’arbitro concede un calcio di rigore per il nettissimo fallo in area su Osellame lanciato a rete. Peccato però che la bandierina del guardalinee fosse già alzata da qualche secondo. Posizione irregolare di partenza sull’incrocio attaccante-difensore. Pochi minuti più tardi Gentile si fa trattenere la maglia da Boschiero che già ammonito viene giustamente espulso. Santo in dieci e Stay a fare la partita. Allara però pochi minuti più tardi replica quanto fatto dal suo collega avversario e la sfida torna in parità numerica. Sul finire di tempo Napolitano va vicino al vantaggio e anche ad inizio ripresa i padroni di casa ci provano. Le forze però cominciano a scarseggiare e quando Miglietta è costretto ad alzare bandiera bianca per il riacutizzarsi del suo problema al ginocchio. Passano un paio di minuti e la Santostefanese in contropiede passa in vantaggio. Azione fotocopia di due settimane fa con la Novese. Con la squadra sbilanciata la più classica delle infilate a campo aperto. Neanche il tempo di riassettare i pensieri che un minuto più tardi gli ospiti raddoppiano. Sempre Mondo per la sua doppietta personale. I titoli di coda sul match arrivano nel finale di tempo quando Airone buca Favarin sull’ennesima imbucata dalle retrovie. Un risultato bugiardo che penalizza troppo la voglia di rivalsa di Michelerio e compagni. Settimana prossima, covid permettendo, ce la vedremo con il Cit Turin in trasferta in una partita fondamentale ma al tempo stesso proibitiva per le solite assenze


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CLASSIFICA

63 Visualizzazioni